27 Giugno 1980

“Il 27 giugno 1980, alle ore 21 esatte, i radar di Fiumicino cessavano bruscamente di registrare le battute del volo 870I-TIGI della Itavia, un Dc-9 in volo tra Bologna e Palermo con a bordo 81 persone. L’aereo sembrava scomparso, ma dopo alcune ore spese in frenetiche quanto disordinate ricerche, si raggiungeva la certezza che era caduto in mare a nord di Ustica. Non c’erano superstiti. Quel momento segnava l’inizio di uno di quei misteri italiani - come l’attentato in piazza Fontana o la strage di Bologna - che sono sempre rimasti colpevolmente irrisolti.”

ITAVIA’s Flight 870I-TIGI exploded misteriously nearby Ustica island on June 27, 1980.
The remaining parts of the fuselage and other plane parts have been moved, yesterday night after 26 years, from the deposit in Pratica di Mare (near Rome) to Bologna, where a museum about the (still unresolved) disaster will be built.

Photo by my friend Luciano.
Wikipedia page about Ustica’s disaster (English).